La bomboniera è in teoria quell’oggetto che contiene dei confetti dolci, che si regala come buon augurio agli ospiti durante avvenimenti importanti come matimoni, a volte battesimi, cresime, o quant’altro.

Vorrei tuttavia esprimere il mio punto di vista in merito all’argomento bomboniera e confetti: mi hanno sempre fatto schifo le uniche volte in cui ho avuto il coraggio di assaggiarne uno. Proprio per questo considero la bomboniera tradizionale più un oggetto decorativo da tenere qualche tempo che qualcosa di associabile al cibo.

Il vino come bomboniera si può usare ed è molto più gradito

Recentemente però si sta diffondendo l’usanza di regalare una bottiglia di vino agli invitati come bomboniera piuttosto che il classico contenitore di confetti benaugurali. A questo proposito vorrei pronunciarmi a favore del vino, peraltro almeno si tratta di qualcosa di gradevole e di consumabile, oltre che di un oggetto che se reso gradevole alla vista può essere usato come decorazione sia durante la cerimonia che nella casa dei nostri ospiti.

Altra cosa interessante è che il vino come bomboniera può essere personalizzato ulteriormente, mettendo l’ettichetta che preferite, magari con la foto che ricorda l’evento. Esagerare con i fiocchi non dà una grande impressione, mentre curare il design della bottiglia e l’ettichettatura dà grande soddisfazione. Un’altra opzione è usare solo il vetro che in teoria dovrebbe contenere il vino come bomboniera e quindi come contenitore dei classici confetti, ma vi scongiuro non fatelo e regalate piuttosto una bottiglia di vino, è sempre un dono apprezzato ed ha comunque una valenza di “augurio” molto forte.

 

Bibliografia consigliata per approfondire

Hai la passione del vino ma non ti reputi ancora un grande esperto? Che ne diresti di leggere un manuale specializzato per imparare meglio i concetti base di quest’arte? Puoi facilmente sfogliare le varie guide da studiare in questa sezione su Amazon, scegliendo con calma quale sia più adatta per le tue esigenze e per il tuo studio individuale.

Clicca per votare l'articolo
[Voti: 1   Media: 5/5]