La zona del Peloponneso, chiamata anche “morea” dai veneziani nel medioevo, è una regione della Grecia meridionale ricca di tradizione, storia, e naturalmente di vini assolutamente unici.

I vini del Peloponneso

I vini del Peloponneso sono diversi, cambiano a seconda delle varietà di uve coltivate nella regione, e presentano un sapore arricchito dalle caratteristiche mediterranee del terrtorio, caratterizzato da territori montuosi interni e da coste frastagliate sul mare.

Nella regione del Peloponneso infatti possiamo riconoscere numerosi vini protetti da “PDO” (“Protected Designation of Origin”, ovvero che godano di “Denominazione di origine protetta”).

Ecco un elenco dei vini del Peloponneso più importanti:

Agiorgitiko

L’Agiorgitiko è un vitigno a bacca nera tipico della Grecia, che si suppone sia autoctono ellenico.

La località dove si trova tipicamente coltivato l’Agiorgitiko è quella di Nemea, situata nel Peloponneso.

Solitamente i vini derivanti dall’Agiorgitiko si caratterizzano per la loro morbidezza al palato e per la loro alta tannicità, spesso sono fruttati e presentano un’acidità molto lieve e una scarsa corposità.

Di Agiorgitiko sono presenti numerse produzioni, alcune delle quali riescono a prestarsi all’invecchiamento, mentre la produzione più interessante è probabilmente quella di Nemea, dove non solo le uve dell’Agiorgitiko vengono talvolta impiegate per fare rosati, ma viene segnalato anche un utilizzo di questo vino combinato con alcuni frutti, in particolare la prugna, per la creazione di vini aromatizzati.

Mavrodaphne

Le uve rosse del Mavrodaphne (“Μαυροδάφνη”) sono usate per la preparazione del vino omonimo tipico del Peloponneso.

Il vino Mavrodaphne ha un colore rosso scuro e si caratterizza per essere fortemente tannico, di sapore deciso. Un’altro uso, meno frequente, è quello tipico di Corinto, dove il vino Mavrodaphne viene usato miscelato con uve passite, per vini da dessert.

L’aroma di questo vino è spesso associato ai frutti a bacca nera, mentre il sapore si presenta con facilità leggermente dolce.

Moschofilero

Il moschofilero (“Μοσχοφίλερο”) è un vitigno a bacca bianca tipico del Peloponneso da cui viene ricavato un vino dal nome omonimo.

La ricchezza aromatica del moschofilero, il suo sapore leggermente speziato e di lieve acidità, il suo colore spesso tendente al rosato, fanno di questo vino un ritratto fresco del mediterraneo ellenico.

Alcuni aromi che vengono percepiti facilmente nei vini di moschofilero sono la mela verde e gli agrumi (in particolare limone).

Oltre al Peloponneso infatti è frequente trovare produzioni di questo vino anche nelle isole elleniche, dove risulta molto apprezzato.

Si consiglia di abbinare il moschofilero al dessert o alla frutta.

<< Torna all’elenco completo dei vini della Grecia

Clicca per votare l'articolo