L’uvaggio dell’amarone

L’amarone della valpolicella ha un uvaggio multivarietale, quindi soggetto a più varietà.

L’uvaggio dell’amarone è:

  • Uve del corvina comprese fra il 45% ed il 95%;
  • Uve del corvinone, in percentuale massima del 50% del totale;
  • Uve del rondinella, in percentuale compresa fra il 5% ed il 30%

Che cos’è l’uvaggio?

Come spiegato nella pagina dedicata all’uvaggio, quest’ultimo è un termine che indica la mescolanza di più tipologie di uve per la preparazione di un vino: il processo di mescolamento delle uve di diverse varietà è quindi detto “uvaggio”.

L’amarone della Valpolicella

L’amarone della Valpolicella è un vino di colore rosso, per la precisione un passito, dotato di denominazione di origine controllata e garantita (DOCG), prodotto in provincia di Verona presso Valpolicella. L’amarone può essere prodotto, in varie percentuali, con le uve del corvina, del rondinella, del corvinone e con altre uve prodotto in provincia di Verona, anche non autoctoni italiani. Il sapore è morbido, liscio, carico; il colore è rosso granato.


Approfondimenti consigliati:

  • Per una migliore comprensione, a scapito anche di eventuali errori nell’uvaggio riportato, consigliamo una lettura precisa del disciplinare dell’amarone della Valpolicella
  • Spiegazione su cos’è l’uvaggio
Clicca per votare l'articolo
[Voti: 0   Media: 0/5]