< Torna ai vini tipici della Grecia

Che cos’è il souvlaki?

 

Il souvlaki (in greco “σουβλάκι”) è uno dei piatti tipici più famosi della Grecia, costituito da spiedini di carne grigliata di maiale, agnello o pollo, posizionata su uno spedino ed eventualmente accompagnata da salse come il tzatziki, limone, pane, formaggio e verdure.

Assieme alla carne, capita che vengano grigliate in alcune occasioni verdure assieme alla carne o pesce, andando a creare tipi particolari di souvlaki.

Il souvlaki più famoso è probabilmente quello di Atene, detto “souvlaki kalamaki” (in greco “σουβλάκι καλαμάκι”).

Introdotto il piatto, possiamo passare agli abbinamenti di vino possibili con questo preparato di carne.

Sapore

Il segreto della bontà del souvlaki è probabilmente dovuto alla lunga marinatura della carne prima della grigliatura, che può durare diverse ore (ad esempio una notte), effettuata in olio extravergine di oliva e spezie mediterranee come timo, rosmarino, aglio, e via dicendo a seconda della ricetta che si preferisce, nonché a seconda dei casi anche vino.

Abbinamento

Usualmente sarebbe indicato scegliere vini della Grecia in abbinamento al souvlaki, in particolare varietà tipicamente elleniche, ma è possibile anche tentare vini rossi italiani come il Cannonau, il Barolo, il Montepulciano d’Abruzzo, e i vini francesi derivanti dal Pinot Nero.

Per quanto riguarda il vino della Grecia, oltre al retsina, che tuttavia è un vino resinato, sono numerose le tipologie di vino Greco da abbinare in loco al souvlaki.

I vini greci consigliati per accompagnare il souvlaki sono l’Agiorgitiko, il Mavrodaphne, il Mavrotragano.

< Torna ai vini tipici della Grecia

Clicca per votare l'articolo