Il moscato di Samos è un raffinato vino bianco tipico della Grecia, in particolare dell’isola di Samo, da cui ha origine il nome stesso del vino.

<<< Torna al menù sul vino greco

Tipi di moscato di Samos

Esistono generalmente tre tipologie differenti di moscato di Samos, che si possono riassumere così:

  • Moscato di Samos secco
  • Moscato di Samos semi-secco
  • Moscato di Samos dolce

Mentre il moscato di Samos secco è tipicamente usato per accompagnare i piatti di mare, il semi secco e il dolce sono invece più zuccherini e si adattano bene al dessert.

Dove viene prodotto il moscato di Samos?

Il moscato di Samos viene prodotto esclusivamente a Samo, un’isola situata in Grecia, nell’Egeo, e dotata di un territorio prevalentemente montuoso, ricco di suoli fertili, che restituiscono oliveti e vigneti di grande qualità, cullati dal clima mediterraneo e dal vento meltemi.

Questo vino si ottiene dalla varietà di uve del moscato, che rappresenta la quasi totalità della tipologia dei vigneti di Samo, coltivati ai piedi o lungo il monte Ampelos e il monte Kerkis, le due stupende montagne dell’isola.

Una foto del moscato di Samos. Fonte immagine: Wikipedia

Caratteristiche del moscato di Samos

Dall’aspetto giallo dorato, con riflessi leggeri verdastri, il moscato di Samos è un vino dotato di forte personalità, da assaporare fresco (fra i 7,5°C e i 10°C).

La gradazione alcolica media è quella di 15°, ma può arrivare anche a un tasso alcolemico più alto, specie se invecchiato, diventando un vino liquoroso.

Sebbene venga bevuto anche giovane, alcune tipologie popolari di moscato di Samos vengono fatte invecchiare con estrema cura fino a 3 anni, all’interno di botti in legno di rovere.

Sapore, gusto e aroma

Il moscato di Samos è solitamente dotato di un aroma fruttato simile a quello del melone bianco e della pesca, accompagnato da profumi floreali (tra i quali spesso si riconosce l’aroma della rosa, dei fiori di arancio e di gelsomino).

Dal gusto morbido, spesso lascia un retrogusto dolce, abbastanza leggero, che si presenta armoniosamente con il carattere a tratti secco di questo vino.

Il sapore unico e ricercato del moscato di Samos si suppone sia merito delle particolarità uniche del territorio e della posizione dell’isola, che racchiudono in sé i segreti del successo di questo particolarissimo vino.

Abbinamenti

Il moscato di Samos si abbina particolarmente bene con la carne bianca e con il pesce (o frutti di mare e molluschi, fra cui in particolare l’aragosta), ma anche con dolci a base di mandorle.

Altri abbinamenti possono essere la frutta secca, specialmente per il moscato di Samos più dolce, e i formaggi stagionati, per il moscato di Samos più secco o semi-secco.

Un ultimo abbinamento consigliato per il moscato di Samos, davvero efficace, è il melone maturo assieme a fette di prosciutto crudo magro.

La storia del moscato di Samos

Samo era conosciuta, in antichità, più che altro per la sua magnifica produzione di olive e oli, che erano peraltro prodotti che al tempo rendevano maggiormente rispetto al commercio di vino.

Sarà invece intono alla prima metà del 1700 che i vini dell’isola, e in particolare il moscato di Samos, cominceranno a essere considerati per la loro qualità pregiata: una prima citazione dei vini di Samo venne da un monaco greco, che si faceva chiamare Kaisarios Daponte o Kesairos Dapontes (in greco scritto “Καισάριος Δαπόντες”), ma il cui vero nome era probabilmente quello di “Kostandinos Dapontes” (scritto in lingua greca “Κωνσταντίνος Δαπόντες”); Kaisarios visiterà l’isola nel 1757 e citerà per la prima volta la bontà del vino di Samo, all’interno di una sua poesia.

Si suppone da più parti che la varietà di uve tramite la quale viene prodotto ancora oggi il moscato di Samos sia stata importata dall’Asia Minore intorno al XVI secolo.

La celebrità del moscato di Samos iniziò a essere sempre più ampia durante il periodo della fillossera della vite, che distrusse buona parte dei vigneti in Europa, determinando una carenza generale di vino; in questo contesto l’attenzione dei commercianti si spostò al mercato inesplorato della Grecia, e il moscato di Samos ebbe finalmente l’occasione giusta per mostrare le proprie qualità al mondo, qualità che peraltro vennero subito apprezzate, facendo impennare la domanda per il moscato di Samos, che rimane ancora oggi riconosciuto come uno dei vini più pregiati del mediterraneo.

Prezzo del moscato di Samos

Esistono differenti tipologie di moscato di Samos da acquistare online, con alcune produzioni dal prezzo più elevato e più pregiate; se desideri comprare online una bottiglia di questo vino puoi confrontare i prezzi utilizzando questa selezione di offerte su Amazon.

<<< Torna al menù sul vino greco

Video sul moscato di Samos

Nel seguente video, incorporato da Youtube, un appassionato assaggia una bottiglia di moscato di Samos e descrive in inglese la sua esperienza.

Clicca per votare l'articolo
[Voti: 2   Media: 5/5]