Non vuoi più confondere vino frizzante e spumante? In questo articolo chiariremo velocemente le differenze fra le due tipologie di bevande.

 

Che cos’è un vino frizzante?

Il vino frizzante è una tipologia di vino dentro cui è possibile trovare anidride carbonica in una pressione compresa fra 1 bar e 2,5 bar di pressione.

Il vino frizzante fa parte della categoria dei vini effervescenti, ovvero quei vini dotati di anidride carbonica e che una volta aperti formano schiuma e mostrano le classiche bollicine di gas, che fanno parte del complesso necessario per il gusto di questi vini.

 

Che cos’è lo spumante?

Lo spumante è una tipologia partiolare di vino ottenuta per mezzo della prima e secona fermentazione di uva fresca o mosto o vino. Una caratteristica importante dello spumante è che la pressione non deve essere minore di 3 bar; il titolo alcolometrico invece non deve risultare minore dell’8,5% vol.

 

La differenza tra spumante e vino frizzante

Mentre il vino frizzante ha una pressione compresa fra 1 bar e 2,5 bar, lo spumante ha una pressione che deve essere pari ad almeno 3 bar.

Esistono anche altre caratteristiche importanti che delineano il profilo dello spumante rispetto al vino frizzante, puoi guardare nel dettaglio precisamente le componenti dello spumante il regolamento CE 479/08 della normativa UE.


Approfondimenti consigliati:

Clicca per votare l'articolo
[Voti: 1   Media: 5/5]