Cosa significa “DOC” nei vini? La denominazione di origine controllata

Varie

Quando si cercano i vini tipici di una regione italiana è facile ritrovarsi davanti alla scritta “DOC“; ma che cosa significa questa sigla?

Doc è un acronimo che sta a indicare “denominazione di origine controllata“, quindi un appellativo che viene usato in enologia per certificare un’area di origine e specifica per la raccolta delle uve che verranno impiegate per realizzare il vino in questione, su cui viene pertanto appuntata in bottiglia la dicitura “Doc”.

L’appellativo “DOC” è un marchio?

Anche se quindi “Doc” non sta a indicare in maniera precisa un marchio, è comunque una denominazione utile per distinguere la specificità, che non diventa marchio in quanto comune verso un vasto insieme di prodotti.

Il procedimento per farsi assegnare l’appellativo di “DOC”

Prima della fase di commercializzazione i vini classificati come DOC devono essere analizzati durante la produzione per mezzo di analisi chimico-fisica, nonché di esame organolettico. Questi esami dovranno servire a certificare i requisiti necessari al disciplinare di produzione; qualora non venisse rispettato l’insieme dei requisitirichiesti il vino non potrà vedersi assegnato l’appellativo di “DOC”.

La storia del “DOC”

Con il decreto-legge del 12 luglio 1963 n°930 venne istituita la denominazione di origine controllata.

La Doc e la Dop

Dal 2010 la classificazione Doc viene classificata come compresa nella categoria comunitaria DOP (denominazione di origine protetta), così come anche la denominazione di origine controllata e garantita (sigla DOCG).

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vino
Differenza tra vino spumante e prosecco: ecco la spiegazione nei dettagli

Lo avrete bevuto sicuramente innumerevoli volte ma siete in dubbio sulla differenza tra vino spumante e prosecco? Ecco una guida per schiarire le idee in proposito. Il vino prosecco e il vino spumante: esiste una differenza? Il prosecco è un vino bianco di tipo DOC prodotto nelle zone di Veneto …

Di DariuszSankowski
Vino
Qual’è la differenza tra nebbiolo e barolo?

Chiedersi la differenza tra nebbiolo e barolo è scontato una volta che si viene a conoscenza del fatto che entrambi i vini abbiano origine dalla stessa varietà di uve, quella appunto del nebbiolo. Eppure si tratta in realtà di vini piuttosto differenti, sebbene uguali all’origine (entrabi sono vini derivanti dalla …

Vino
Con quali altri nomi viene chiamata l’uva nebbiolo?

Il nebbiolo, come saprete è un vitigno originario del Piemonte, le cui prime attestazioni scritte del nome giunte sino a noi risalirebbero alla fine del 1200, costituito da pregiate uve a bacca nera, ottimo da abbinare con le carni bianche, con il manzo, il maiale e il brasato. Il nebbiolo …

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it