Ti stai chiedendo come eliminare il tannino dal vino? In questo articolo vediamo alcune note riguardanti questo aspetto.

Cosa sono i tannini?

I tannini sono una serie di composti (composti polifenolici) derivanti dalle piante e dal sapore amarognolo. solubile nell’acqua.

Presente in grande quantità nei vini rossi, che difatti sono dotati di qualità astringenti, oltre che nelle corteccie di piante come acacia, castagno, quercia, abete, la loro funzione è quella di combinarsi con le proteine animali, fungendo anche da conciante.

Il sapore dei tannini non è per niente apprezzato dagli erbivori, che preferiscono quindi evitare vegetali contenenti questa sostanza, permettendo alle piante con tannini di essere maggiormente difese da questi “predatori”.

Come si elimina il tannino dal vino?

Per eliminare il tannino dal vino viene di solito avviata un’operazione di chiarificazione a mezzo di colle o gelatine, che andranno poi rimosse tramite travaso.

Affrontare questa tipologia di intervento da soli può comportare numerosi rischi, per questo motivo ti consigliamo di non affidarti al fai da te ma di chiedere indicazioni ad un professionista, che ti potrà consigliare non solo il corretto procedimento ma anche i giusti prodotti e le relative quantità da applicare.

Il processo quindi considera di sciogliere i tannini (essendo solubili) all’interno di un’altra sostanza, che andrà poi eliminata.

Una delle colle usate per diminuire i tannini nel vino è ad esempio la colla di pesce, oppure il bianco d’uovo.

Nel caso del bianco d’uovo sembrerebbe sia necessario aggiungerne uno per ogni 19 litri di vino circa, mescolare, inserire modestissime quantità d’acqua e del sale (parliamo di pochissimi grammi), e attendere un paio di settimane. Quando questo tempo sarà passato i tannini saranno ormai raccolti dal bianco dell’uovo e il vino meno tannico sarà facilmente estraibile dalla parte alta del contenitore del vino.

Chiaramente il procedimento appena descritto non è certificato ed è sconsigliato da applicare in quanto potrebbe presentare degli errori o delle mancanze: chiedi sempre ad un professionista cosa fare per non rovinare il vino e non affidati al fai da te.

Altro ingrediente usato per eliminare i tannini dal vino è talvolta il latte.



Le seguenti note non sono da intendere come sostituzione del parere di un professionista e non intendono in alcun modo sostituire il parere professionale di un enologo, che invece consigliamo di consultare per prevenire ogni tipo di errore che possa compromettere il vino ed il relativo processo di eliminazione dei tannini.

Clicca per votare l'articolo
[Voti: 1   Media: 5/5]