Come correggere il vino che sa di aceto?

Vino

Il tuo vino sa di aceto? Una delle cause possibili può essere quella dello spunto acetico; in questo articolo verranno individuate, in modo da rendere un idea approssimativa, alcune azioni che potrebbero essere consigliate di intraprendere per correggere il vino che sa di aceto; chiaramente il primo consiglio è quello di contattare un esperto in enologia piuttosto che procedere da soli.

È probabile che il tuo vino possa essere stato oggetto di spunto acetico nel caso in cui il tuo vino vada a contatto con gli acetobacter e questi sviluppandosi in presenza di ossigeno, riescano a rendere l’alcol acido acetico e acqua.

Lo spunto acetico è facile avvenga con temperature calde e che vengano attaccati vini zuccherini poco acidi e poco alcolici.

Per prevenire questa malattia occorre trattare il vino con le normali precauzioni sanitarie, avendo cura della pulizia dei contenitori del vino e della strumentazione, facendo in modo che il vino non rimanga in contatto con l’aria, aumentando la ventilazione della cantina, utilizzando le quantità giuste di anidride solforosa.

Solitamente i rimedi consigliati sono l’aggiunta di 15-20 grammi di metabisolfito di potassio per ettolitro; aggiungere leggere quantità di acido critico (dai 50 ai 60 grammi per ettolitro), inserire nel viso dei diacidanti.

Generalmente comunque per ridurre l’acidità del vino “che sa di aceto” si utilizzano dei sali come possono esser e il bicarbonato di potassio, il bicarbonato di calcio, il tartaro neutro di potassio.




Chiaramente il consiglio è quello di informarsi presso degli esperti qualificati prima di intraprendere qualsiasi azione; le quantità e le azioni indicate in questa pagina sono solamente indicative e servono solamente a rendere una possibile approssimativa idea delle azioni che potrebbero esserti consigliate da esperti per correggere il vino che sa di aceto a causa dello spunto acetico in fase iniziale; non sono da applicare senza una apposita valutazione professionale.


Articoli correlati:

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vino
Robola Cefalonia: caratteristiche di questo vino e del suo vitigno

Il Robola Cefalonia (in greco “Ρομπόλα Κεφαλονιάς”) è un noto vino bianco tipico greco (vedi le foto sulla varietà di uva Robola), originario dell’isola di Cefalonia, situata nella zona delle isole Ionie (qui la cartina geografica). Il Robola Cefalonia è un DOP, ovvero un vino bianco con denominazione di origine …

Vino
Il vino Roditis: caratteristiche della varietà di uva greca

Il Rhoditis (chiamato anche Roditis) è un’altra delle varietà vinicole tipicamente greche più apprezzate; il Rhoditis viene solitamente coltivato per la produzione di vino e non per la produzione di uva da tavola. Il Rhoditis (vedi foto qui) è una varietà tipica della regione del Peloponneso, ed era piuttosto apprezzato …

Vino
Savatiano: informazioni sulla varietà di uva greca

Il savatiano (in greco Σαββατιανό) è una delle varietà di vitigni più famose della Grecia; tipicamente l’utilizzo di questa varietà di vitigno è la creazione della Retsina, in cui solitamente si utilizzano mischiate anche le uve della varietà Roditis. Nome scientifico: Vitis vinifera ‘Savatiano’ Categoria tassonomica: Cultivar Colore: bianco Come …

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it