L’aidini, spesso chiamato anche “aidani” (in greco “Αηδάνι”) o “Aedani”, è uno dei vigneti tipici della Grecia, coltivato principalmente nell’isola di Santorini, lungo l’arcipelago delle Cicladi.

 

 

Dove è coltivato l’aidini?

Alcune coltivazioni di Aidini possono essere riscontrate anche nelle isole vicine a Santorini.

Nonostante le isole vicine a Santorini siano le più tipicamente presenti fra quelle che coltivano l’aidini, coltivazioni sono presenti anche in altre regioni della Grecia, in particolare nelle isole di Naxos, di Paros e di Creta.

Isola di Santorini panorama
L’isola di Santorini, uno dei luoghi della Grecia dove le uve di aidani vengono maggiormente coltivate.

L’aidini ha una storia molto antica, probabilmente anche più antica dei primi anni del medioevo.
 

Caratteristiche dell’aidini

L’aidini è quindi un vigneto a bacca bianca, piuttosto aromatico, abbinato usualmente per la produzione di vino con un le uve di altre due varietà tipiche della Grecia, ovvero l’Athiri e l’Assyrtiko.

La pianta dell’aidini è tende ad avere una buona rendita in uve ed una buona vitalità; le foglie sono dentellate, i fiori sono ermafroditi e pertanto l’aidini può procedere da sé all’impollinazione.

Il colore delle uve dell’aidini (o aidani) è tendente al verde chiaro o leggermente giallo.

Un punto debole di questo vigneto è la vulnerabilità dell’aidini all’oidio, una malattia trofica causata dai funghi “Ascomycota”, conosciuta anche come “mal bianco”.

Altri nomi dell’aidini

Alcuni sinonimi dell’aidini sono:

  • Aedano
  • Aspedano
  • Leyko (Λέικο)
  • Asproaidani (Ασπροαϊντάνι)
  • Lafko
  • Aidani
  • Aedano (Αετάνο)

 

Altre letture consigliate:

 

Dove acquistare l’aidini?

 

Questo vino è tipico della Grecia, in particolare di Santorini; puoi acquistare online vini tipici della Grecia in questa sezione di Amazon, mentre tramite questo elenco puoi leggere i prezzi dei vini in vendita tipici dell’isola di Santorini.

Clicca per votare l'articolo